Come si impara a fare trading online

Quando si decide di dedicarsi a un’attività di investimento sono due gli ambiti su cui si devono apprendere regole, informazioni e prassi. Il primo riguarda il puro esercizio del tipo di investimento che si sceglie; per quanto riguarda il trading online stiamo parlando di un’attività molto semplice, visto che si tratta semplicemente di accedere a una piattaforma online e di imparare a utilizzarne le principali funzionalità. Oltre a questo vi è poi l’ambito più complesso, la cui conoscenza fa la differenza tra l’ottenere una remunerazione e il perdere parte del proprio capitale: scegliere il prodotto in cui investire e il momento in cui acquistarlo o venderlo. Che si decida di comprare una valuta estera, un appartamento al mare, un asset in CFD sul sito di un broker la questione è sempre la stessa. Per altro è anche la questione più complessa da conoscere e infatti ci sono trader che operano nel campo del trading online da anni e che ancora oggi effettuano delle valutazioni errate.

Imparare la prassi quotidiana

Questa, dicevamo, è la parte più semplice. Anche perché oggi sono disponibili online molteplici piattaforme, leggermente diverse tra di loro, che permettono di speculare in differenti mercati. Sta al singolo trader la scelta della piattaforma con un’interfaccia utente semplice da comprendere e da utilizzare, che gli offra gli asset che predilige, per poter trovare ogni giorno delle speculazioni interessanti. Più risulta chiara la piattaforma online e più è facile imparare la pratica del trading, perché non comporterà la necessità di doversi studiare metodi per utilizzare la piattaforma stessa. A tal proposito sono disponibili in rete anche recensioni e opinioni degli utilizzatori delle varie piattaforme disponibili, che aiutano a comprenderne le caratteristiche principali, senza dover attivare il proprio account personale. Conviene poi ricordare che nel momento in cui si attiva il proprio account non si firma un contratto per cui non si può cambiare piattaforma; se quindi si riscontrano problemi si può sempre cercare una nuova piattaforma da utilizzare.

Leggi Anche  Come funziona il cashback del governo?

Come scegliere gli asset

Le piattaforme di trading online propongono degli asset su cui speculare. Lo si fa utilizzando dei prodotti finanziari derivati, quindi CFD o altri strumenti simili. In pratica si specula sull’andamento delle quotazioni, senza dover acquistare un bene e rivenderlo per trarne profitto. La scelta dell’asset più adatto su cui investire oggi e sull’andamento delle quotazioni che lo riguardano è un argomento spinoso e complesso. Sono vari i siti, anche di broker, che propongono i cosiddetti segnali di trading: ogni giorno offrono delle informazioni che riguardano il movimento di un mercato, di un singolo asset, di uno specifico prodotto. Per scegliere l’asset più adatto è importante anche essere costantemente aggiornati per quanto riguarda le news di trading ed ultime notizie dai mercati finanziari. Sono infatti anche gli eventi globali, a livello economico e politico, che influenzano i mercati, soprattutto per quanto riguarda specifici prodotti.

La formazione

Prima di arrivare alla fase in cui si è in grado di scegliere senza problemi un asset su cui investire è importante prevedere un certo periodo di formazione, soprattutto nel caso in cui si sia completamente digiuni per quanto riguarda l’economia e l’andamento dei mercati finanziari. Internet ci propone tantissimo materiale a riguardo, si possono anche trovare webinar, corsi di vario genere, guide e tutorial. Gli stessi siti dei broker propongono spesso dei corsi e delle guide, in modo che anche il trader alle prime armi possa trovare risposta alle sue personali problematiche. In Italia sono disponibili anche corsi che si tengono sul territorio, oggi solitamente in streaming. Permettono a chi li segue di porre domande al docente, in modo da farsi un’idea più chiara e di ottenere risposte alle principali questioni che ci si pone una volta addentro alla questione trading online. La formazione si continua anche mentre si fa trading, ad esempio per apprendere nuove tecniche di trading, così come per informarsi al meglio su argomenti che inizialmente non si erano considerati.

Leggi Anche  Criptovalute, l’Ucraina vuole legalizzarle

Suggerimenti esterni

Sono poi numerosi i trader e gli esperti del settore che a turno hanno trattato argomenti che riguardano i metodi di investimento oggi disponibili. O anche su come loro stessi fanno le proprie scelte personali. Si tratta di informazioni interessanti, anche se non sempre applicabili. Ci sono degli esperti che seguono quotidianamente tutti i mercati, che si informano sull’andamento di una società per azioni in modo minuzioso, che ascoltano ogni singolo annuncio dei ministri dell’economia dei vari Paesi, o dei dirigenti delle banche centrali. Si tratta anche di valutare quanto tempo si desidera impiegare nel trading online, o in altre modalità di investimento. Solitamente il trader alle prime armi dedica al trading online un paio di ore al giorno, nel tempo libero. Chi si occupa invece esclusivamente di investimenti ha l’intera giornata da dedicare a questo tipo di attività. Ascoltare ciò che suggeriscono può essere utile, almeno per farsi un’idea di cosa sta accadendo nel mondo.

Il mercato in cui investire

Il trading online è un tipo di investimento che si può praticare in qualsiasi mercato, che rimane sottostante alle speculazioni cui si prende parte. L’unica questione sta nello scegliere la piattaforma che offre speculazioni proprio nel mercato che interessa al singolo trader. In parole povere, non tutte le piattaforme si occupano di qualsiasi mercato; alcune anzi sono particolarmente specializzate, quindi propongono speculazioni solo nel Forex, o in ambiti quali le materie prime o gli indici di borsa. Spesso le piattaforme che propongono speculazioni nel Forex si occupano anche di criptovalute, ma non è sempre così. Se si hanno le idee chiare e si desidera speculare solo all’interno di uno specifico mercato, è bene verificare che il sito del broker cui si vuole accedere proponga affari all’interno di quel mercato. Se invece si sta ancora decidendo come muoversi, o si preferisce spaziare in più mercati, allora i broker generalisti, che offrono speculazioni in diversi ambiti, sono quelli più interessanti.

Leggi Anche  Criptovalute, l’Ucraina vuole legalizzarle